Chi siamo e cosa facciamo?

L'Associazione Volontari Ospedalieri (AVO) con sede a Correggio è una organizzazione di volontariato, costituita nel 1988, che conta oggi circa 80 volontari suddivisi tra l'ospedale San Sebastiano di Correggio, la casa-residenza per anziani comunale di San Martino in Rio e la casa-residenza per anziani "L. Guidotti" di Fabbrico.

In ospedale a Correggio, il volontario AVO presta servizio nei reparti di Riabilitazione Motoria, Riabilitazione NeurologicaRiabilitazione Respiratoria e in Unità Internistica.

La specificità del volontario AVO è di offrire ai degenti e agli anziani calore umano, dialogo, aiuto per lottare contro la sofferenza, l’isolamento, la noia, con l'esclusione però di qualunque mansione tecnico-professionale di competenza esclusiva del personale medico e paramedico.

I compiti del volontario AVO sono:
- ascoltare con attenzione e calore umano chi lotta contro la solitudine e la sofferenza;
- svolgere attività assistenziali per i malati e per gli anziani, quali l'accompagnamento e l'accudimento della persona nel compimento dei propri bisogni primari, in collaborazione con il personale dell'ospedale, delle strutture socio-sanitarie e socio-assistenziali ;
- offrire un servizio organizzato, qualificato e gratuito;
- collaborare con le istituzioni per perseguire gli obiettivi di umanizzazione, di personalizzazione, di informazione e di educazione alla salute, nel rispetto dei ruoli e delle competenze previste dalla normativa vigente;
- impegnarsi anche in progetti e sperimentazioni a favore di soggetti svantaggiati, fragili, poveri, immigrati, disabili fisici e psichici.

Il volontario garantisce rispetto e riservatezza ad ogni persona o situazione che incontra, presta servizio in orari e giorni stabiliti, indossando un camice bianco con il colletto azzurro e il cartellino di riconoscimento, che ne rende visibile l'appartenenza all'Associazione.


Rapporti con enti ed istituzioni

La presenza dei volontari nelle varie strutture è regolamentata da specifiche convenzioni con gli enti pubblici di riferimento (Azienda USL di Reggio Emilia, ASP Magiera Ansaloni, Unione dei Comuni Pianura Reggiana).
L'AVO di Correggio partecipa, tramite un proprio rappresentante, alle riunioni del Comitato Consultivo Misto (CCM) del Distretto di Correggio

Collabora con le istituzioni pubbliche, tramite protocolli d'intesa o convenzioni, per l'attuazione di specifici progetti che rientrano tra gli obiettivi statutari: 

- dal 2018 AVO collabora con l'AUSL di Reggio Emilia, il Servizio Assistenza Anziani del Distretto di Correggio ed altre associazioni di volontariato del territorio nell'iniziativa denominata "Telefono d'Argento", che consiste in telefonate settimanali effettuate dai volontari agli anziani soli, tese a rafforzare il sostegno e il monitoraggio della loro condizione di fragilità;

- da dicembre 2020 i volontari AVO sono in supporto del personale AUSL nella gestione delle postazioni di controllo degli accessi istituite per contrastare la diffusione del virus SARS-CoV-2, cosiddetti check-point, all'interno delle strutture sanitarie aziendali del Distretto di Correggio, in particolare presso il CUP/centro prelievi e vaccinazioni di Correggio (edificio "Augusto e Vittorio Lodini") e da aprile 2021 presso la Casa della Salute di Fabbrico.

L'AVO di Correggio è socia dell'AVO Regionale Emilia Romagna e partecipa alle assemblee o agli incontri formativi da essa organizzati.


È inoltre socia di Federavo, la Federazione delle AVO d'Italia, impegnandosi a partecipare ai convegni nazionali, alle conferenze dei presidenti o ad altri eventi da essa organizzati.


 

     Notizie dall'AVO     

 

16 settembre 2021

Ritroviamoci a cena!

I volontari dell'AVO di Correggio con eventuali accompagnatori sono invitati alla cena in programma giovedì 30 settembre alle ore 20.30 presso il ristorante-pizzeria "Pepperoni" a Correggio.

È necessaria una conferma di partecipazione entro il 26 settembre a Elena Baccarini tramite messaggio Whatsapp o telefonicamente al 338 2945719 (chiamare dalle ore 17.00 alle 21.30).

Non è richiesto il possesso della certificazione verde (green pass) per partecipare.

 

1 settembre 2021

Convocazione del Consiglio Direttivo

I membri del Consiglio Direttivo si riuniranno martedì 7 settembre 2021 alle ore 19.00 presso la sala riunioni Sologni dell'Ospedale San Sebastiano di Correggio.

Nella sezione modulistica e documenti è possibile visionare l'avviso di convocazione con l'ordine del giorno.

 

6 luglio 2021

Donazione di un arredo da giardino per la Casa Residenza Anziani di San Martino in Rio

Con il ricavato della raccolta fondi organizzata nel 2019 in occasione del pranzo a base di paella svoltosi in Sala Arcobaleno a San Martino in Rio, l'AVO di Correggio è riuscita a donare alla Casa Residenza Anziani del paese un attrezzo per la movimentazione degli arti, una lavatrice, una macchina fotografica, un rasoio ed ora un salotto da esterno, completo di divanetto, due poltrone e un tavolino contenitore. Quest’ultimo è già stato posizionato nell’area cortiliva della CRA ed è a disposizione di anziani e visitatori

 

5 giugno 2021

Donazione di un termometro infrarossi all'AUSL di Reggio Emilia

L'AVO di Correggio ha donato un termometro a infrarossi all'Azienda USL-IRCCS di Reggio Emilia, che ringrazia. Tale strumento risulta di particolare necessità in questo periodo di emergenza da COVID-19 soprattutto nelle postazioni di controllo degli accessi alle strutture aziendali (check-point), in cui viene controllata la temperatura degli utenti. In tale attività, svolta presso CUP, centro prelievi e centri vaccinazioni del Distretto di Correggio, sono coinvolti anche vari volontari AVO, in supporto al personale AUSL.

 

3 aprile 2021

Variazione sede legale

Il Consiglio Direttivo, in sede di riunione tenutasi il 30 marzo 2021, ha deliberato la variazione delle sede legale dell'Associazione in viale Vittorio Veneto civ. 34/d, Correggio (RE), con decorrenza dal 1 aprile 2021.
La sede operativa rimane presso l'Ospedale San Sebastiano in via Mandriolo Superiore civ. 11, Correggio (RE), in cui è situata anche la segreteria dell'Associazione al 2° piano del padiglione Cottafavi.

 

20 marzo 2021

Articolo sul progetto Telefono d'Argento

Oggi il Giornale di Reggio ha pubblicato un articolo che parla della nascita e degli sviluppi del progetto "Telefono d'Argento", nato nel 2016 su iniziativa dei Lions Club Correggio "Antonio Allegri" e Fabbrico "Rocca Falcona", evolvendosi fino ad oggi per andare incontro ai nuovi bisogni emergenti.
I volontari AVO continuano a contattare tutte le settimane gli anziani segnalati dal Servizio Assistenza Anziani con telefonate di compagnia, per farli sentire meno soli.

Di seguito il testo dell'articolo:

 

15 dicembre 2020

Volontari ai check point

A seguito di specifica convenzione con l'Azienda USL - IRCCS di Reggio Emilia, i volontari AVO sono entrati in supporto del personale AUSL presso le postazioni di controllo degli accessi ai varchi di ingresso, cosiddette check-point, presenti in ospedale a Correggio e nella sede del Distretto sanitario, dove sono situati i servizi CUP, SAUB e Centro Prelievi.

Presso i check point viene accolto l'utente misurando la sua temperatura corporea, fornendo il gel alcolico per l'igienizzazione delle mani, invitando a seguire le misure adottate per contrastare la diffusione del virus SARS-Cov-2 e a rispettare le raccomandazioni generali di accesso alla struttura.

 

1 marzo 2020

Proroga sospensione servizio AVO per contrastare la diffusione del Coronavirus

Considerato il perdurare dell’attuale situazione emergenziale legata all’epidemia da COVID-19 nella Regione Emilia-Romagna, vista la necessità di limitare la diffusione del virus e di continuare ad adottare misure volte a tutelare la salute delle persone in condizione di fragilità con cui i volontari AVO vengono a contatto durante la loro attività, si comunica che il periodo di sospensione del servizio AVO, sia nei reparti in ospedale a Correggio che nelle case-residenza anziani di Fabbrico e San Martino in Rio, è prorogato a data da destinarsi.
La riattivazione del servizio sarà concertata con i responsabili delle strutture di riferimento.